PDF Stampa E-mail

Progetto Discarica Terzigno

Progetto preliminare per il recupero e la riqualificazione morfologico-ambientale del sito in località pozzelle nel comune di terzigno (Na), nel rispetto del DLgs 36/03.

 

Nell’ambito dell’emergenza rifiuti della regione Campania, dell’estate 2007, la nostra società è stata incaricata dal commissario straordinario, Guido Bertolaso, a redigere il progetto preliminare e Definitivo per la realizzazione della discarica nel comune di Terzigno (NA).

Sinteticamente le opere principali previste, dal Progetto Perliminare, per i lavori di realizzazione degli interventi sull’area sono:

  • Recinzione, ove necessario, dell’area di intervento ed accantieramento
  • Preparazione ed impermeabilizzazione artificiale del fondo e dei versanti
  • Realizzazione sistema di raccolta e sollevamento del percolato
  • Costruzione di una vasca di accumulo della vasca di accumulo del percolato
  • Piazzola di carico autobotti 
  • Regimazione acque pluviali
  • Captazione e trattamento del biogas
  • Viabilità di accesso e recinzione
  • Area di accettazione e servizi
  • Impianto elettrico e strumentale
  • Sistemazione a verde aree esterne.

Il progetto prevede l’asportazione e regolarizzazione del terreno di superficie, in modo da costituire lo strato di posa del pacchetto di impermeabilizzazione del fondo cava e dei versanti. Ultimate le attività di realizzazione del sistema di impermeabilizzazione dovrà essere potato lo strato drenante di fondo costituito da tubazioni microfessurate in HDPE per il drenaggio del percolato verso il pozzo di raccolta e materiale arido di pezzatura 40/70 mm per uno spessore di 50 cm.

Preparato il fondo della cava, mediante regolarizzazione della superficie, dovrà essere iniziata la realizzazione dello strato di fondo rullato e compattato. L’intervento a carico dei versanti prevede, dopo l’intervento di asportazione della vegetazione e delle più grosse asperità con escavatore equipaggiato con martellone, la posa in opera di uno strato di regolarizzazione mediante proiezione di calcestruzzo per via umida (spritz beton ) su parete eventualmente chiodata. Dopo la rifilatura a raso dei chiodi, dovrà essere posato geopacchetto. La rete di drenaggio del percolato verrà impostata su almeno 4 livelli di colmatazione delle celle: fondo discarica, secondo livello, terzo livello e copertura finale. I dreni saranno collegati allo strato drenante realizzato intorno ai pozzi di sollevamento del percolato. Lo strato drenante intorno agli eventuali pozzi di captazione del biogas, collegato al fondo discarica, costituirà una ulteriore linea di collegamento idraulico tra i successivi livelli di coltivazione delle celle: queste opere di captazione biogas non sono disciplinate dal presente progetto e saranno, presumibilmente, curate dal Gestore. Molta cura dovrà essere posta nella regimazione delle acque pluviali. A discarica colmatata, il sistema sarà costituito da fossi di guardia di bordo che intercetteranno le acque ricadenti nel sub-bacino imbrifero. I fossi di guardia, seguendo il bordo discarica, confluiranno in un idoneo pozzetto di confluenza avente anche la funzione di punto di monitoraggio per le acque superficiali. Dal pozzetto di confluenza parte una tubazione che scarica le acque nel reticolo idrografico di superficie. L’impianto di captazione e trattamento del biogas dovrà assicurare la corretta gestione di questo eventuale flusso. L’impianto si compone almeno di: 

  • Soffiante centrifuga 
  • Separatore di condensa,
  • Llinea principale di adduzione alla torcia
  • Bruciatore a camera aperta senza immissione forzata di aria.
  • Quadro di comando, con allarmi e strumentazione

     

    Committente: P&C S.r.L.

    Commessa interna: C244

    Progetto: Data 2007

     

     

    Get the Flash Player to see this rotator.